Digital Tech: cos’è, di cosa si occupa, i vantaggi di lavorare con un DT sul set

Digital Tech: cos’è, di cosa si occupa, i vantaggi di lavorare con un DT sul set

03 Agosto 2020

Manuel Babolin

2 min

Digital Tech: cos’è,  di cosa si occupa,  i vantaggi di lavorare con un DT sul set

Specie nelle produzioni più importanti o comunque complesse, è materialmente impossibile che il fotografo si occupi di tutti gli aspetti dello shooting e quindi, all’interno del suo team, a fianco di figure professionali affermate come lo stylist e il make-up artist, è importante avere una figura che si faccia carico di tutti gli aspetti tecnologici connessi ad un set fotografico lasciandolo libero il fotografo di concentrarsi sull’aspetto più importante per il committente, ovvero lo scatto.


Il digital tech è una figura fondamentale nel mercato della fotografia commerciale che, dopo essersi affermata in maniera matura nel mercato americano con la sempre maggiore polarizzazione dei ruoli nella realizzazione degli shooting fotografici, sta prendendo piede anche in Italia.

Partiamo da una definizione di che cosa sia il Digital Tech

Il Digital Tech è una figura fondamentale per la realizzazione di uno shooting perché si fa carico delle problematiche tecniche relativamente all’attrezzatura, alla gestione ed archiviazione dei file prodotti ed alla postproduzione preliminare; svolge la sua attività nella fase di progettazione del servizio fotografico, sul set durante lo shooting e nella fase di finalizzazione delle immagini; libera dall’incombenza il fotografo ed il suo team; si assicura che il tempo e le risorse di ognuno siano impiegate al meglio.

Permette di sfruttare al massimo le potenzialità delle attrezzature ed i software a disposizione riducendo sensibilmente le inefficienze in termini di tempo e risorse economiche.

Andando ad approfondire nel concreto quali operazioni svolge un Digital Tech, vediamo che:

  • Nella fase di progettazione dello shooting si confronta con il fotografo, ed eventualmente l’art director, su quello che sarà il mood del servizio fotografico e controllando che l’attrezzatura scelta per la sua realizzazione sia adatta allo scopo, prendendo in considerazione eventuali imprevisti che potrebbero presentarsi e definendo alternative e soluzioni tampone; stabilisce il flusso di postproduzione delle immagini più corretto in base allo shooting e definisce assieme al fotografo come dovranno essere realizzate le immagini, e gli eventuali contributi, per fa sì che la lavorazione di queste ultime sia il più lineare possibile;
  • Il giorno del servizio fotografico si occupa del preshooting e fa in modo di essere completamente allineato con il fotografo e le sue attrezzature, se scattare in tethering o su SD, con quale software (CaptureOne, Lighroom, Phocus etc.) e come organizzare gli scatti; realizza assieme al fotografo qualche immagine di prova per avere la certezza che il flusso di lavoro proceda come deve, verificare che tutti i setup siano corretti e definisce una struttura di archiviazione e backup.

“Un digital tech inesperto avrà un sacco di difficoltà sul set;
uno capace si occuperà di tutto senza problemi; uno fantastico sembrerà che non faccia niente tutto il tempo”

Andrea Fremiotti
Manuel Babolin

Manuel Babolin

Managing Partner & Digital Retoucher

Manuel Babolin

Manuel Babolin

Managing Partner & Digital Retoucher